Wing Tsun Kung Fu

Pagina 2 la Storia

 

La Storia secondo la tradizione:
Wing Tsun Kung Fu


Basata su un manoscritto del Gran Maestro Yip Man

La nascita e lo sviluppo del Wing Tsun Kung Fu si colloca tra la Dinastia Ming (1368 - 1644) e quella Ching (1644 - 1912); il 1912 è anche la data della Rivolta dei Boxer.
Durante il regno dei Ching i Cinesi si organizzarono in Società Segrete per combattere la
repressione dei Manciù (Ching), e si nascondevano, di solito, nei Templi, in quanto considerati Luoghi insospettabili e, cmq, intoccabili poiché sacri.
Nel 1750, però, il Tempio di Shaolin fu distrutto dai Manciù e 5 Monaci riuscirono a
fuggire…Erano i Rappresentanti dei più famosi Stili di Kung Fu. Tra questi Monaci c'era anche la monaca Ng Muy (vedi Documento 2).
Ng Muy, durante la sua peregrinazione incontrò la giovane Yim Wing Chun, che era "perseguitata" da un prepotente locale che voleva prenderla in moglie con la forza. Yim Wing Chun prese lezioni di Kung Fu dalla Monaca Ng Muy e, quando fu pronta, affrontò in combattimento l'arrogante pretendente, uscendo vincitrice con grande facilità.
Yim Wing Chun sposò Leung Bok Chau, un esperto di Kung Fu a sua volta, ma alla fine il marito apprese il Wing Chun Kung Fu da Yim Wing Chun, avendo compreso la bontà del Sistema di Combattimento di sua moglie; stessa cosa avvenne per loro figlio, Leung Lan Kwai, che venne istruito nel Wing Chun Kung Fu.
Con Leung Lan Kwai avvenne per la prima volta la trasmissione del Wing Chun Kung Fu ad un estraneo: infatti il suo Allievo fu Wang Wah Boh, che non aveva nessuna parentela con il suo Maestro.
Wang Wah Boh trasmise il Sistema a Leung Yee Tai. Leung Yee Tai è molto importante nella storia del Wing Chun Kung Fu, poiché fu lui ad inserire l' uso del Look Dim Boon Kwun (il Bastone Lungo) nel Sistema.

la storia continua>

I Principi del Wing Tsun

 

I Principi sull’uso della Forza

  • Liberati della tua Forza
  • Liberati della Forza del tuo avversario
  • Restituisci al tuo avversario la sua Forza
  • Aggiungi la tua Forza alla sua
 

I Principi di azione

  • Se la strada è libera, avanza
  • Se non è libera, incollati all’avversario
  • Se l’avversario avanza, cedi
  • Se l’avversario indietreggia, seguilo
  < INDIETRO